Quotidiani digitali
La prima pagina di oggi

loading...

Milano, 26 gennaio 2021: Unicredit, Energica Motor Company, Sciuker Frames

Pesante flessione ieri per UNICREDIT che, in una seduta negativa per l'azionario, ha sottoperformato anche rispetto agli indici di settore. Sul gruppo bancario guidato, ancora per poco, dal dimissionario CEO Jean Pierre Mustier aleggiano molte incertezze. La prima è relativa alla nomina del successore del manager francese: secondo le indiscrezioni delle ultime settimane a spuntarla dovrebbe essere Andrea Orcel, ex Merrill Lynch e UBS e quasi numero uno del Santander nel 2018 prima del cambio di rotta degli spagnoli (con contenzioso legale multimilionario in corso). L'altro interrogativo riguarda l'ipotesi di integrazione con MPS: il Tesoro sta cercando in ogni modo di agevolare l'operazione ma la crisi di governo e l'opposizione di alcuni azionisti (Del Vecchio e le fondazioni) potrebbe farla saltare. Oltre a tutto questo c'è il tema dei conti in picchiata: il prossimo 11 febbraio oltre a fare il punto della situazione sul dossier CEO il cda approverà i conti del 2020. Ieri sul sito di Unicredit sono state pubblicate le stime degli analisti: i ricavi sono attesi a 17,2 miliardi di euro da 18,8 nel 2019 e il risultato netto a -2,3 miliardi da +3,4 miliardi nel 2019. L'analisi del grafico di Unicredit mette in evidenza il completamento (avvenuto con la flessione di ieri) del testa e spalle ribassista formatosi a partire dal 5 gennaio. Il titolo rischia ora il ritorno sui minimi allineati a 6,00-6,10 toccati a maggio e ottobre 2020, livelli che rappresentano anche i minimi storici. Conferme definitive in tal senso alla violazione di 7,30. Concreti segnali di forza solo in caso di stabilizzazione oltre area 8,30 con obiettivi a 8,90-9,00 e 9,40.
ENERGICA MOTOR COMPANY scatta in avanti nella prima seduta dell'ottava grazie all'ordine record dell’importatore di Taiwan, Russ Tiger Enterprise, per un valore complessivo di 836 mila euro. Inoltre si segnala un nuovo accordo commerciale in Germania con Ramsperger Automobile. La Germania è uno dei primi mercati per il marchio Energica, insieme a USA, Olanda e Francia. Giacomo Leone, Energica Sales & Field Marketing Director, ha affermato "nel corso del 2021 le vendite di veicoli elettrici in Germania supereranno quelle della California per la prima volta, grazie anche agli incentivi governativi. Il territorio tedesco e' attualmente il mercato europeo con la piu' grande rete di dealers Energica; con la nomina di Ramsperger saliamo a 12 punti vendita a cui si aggiunge il nostro showroom di Monaco". Il titolo si è spinto fino a toccare un massimo intraday a 1,91 euro per poi riportarsi in area 1,85, in netto rialzo comunque dalla chiusura di venerdì a 1,715 euro. A 1,87 euro si colloca il massimo del 20 gennaio, una chiusura di seduta oltre quei livelli sarebbe un importante segnale di forza capace di anticipare movimenti verso la resistenza critica dei 2,16 euro, massimo del 4 maggio poi testato più volte dopo quella data. Solo discese nuovamente al di sotto di area 1,75 potrebbero fare temere una evoluzione negativa, primo supporto a 1,64 euro, minimo del 16 novembre, poi in area 1,45 euro.
SCIUKER FRAMES estende il rally partito la scorsa settimana e tocca a quota 5,00 euro il nuovo massimo storico. Il titolo approfitta della notizia del contratto da 4,3 milioni di euro siglato dalla controllata Sciuker Ecospace per l’esecuzione dei lavori di riqualificazione energetica di un nuovo complesso residenziale. Questo importo, da solo, supera di oltre il 35% il fatturato pre-consuntivo 2020 di tutto il Gruppo Sciuker Frames. Grazie allo slancio rialzista delle ultime sedute i prezzi sono passati da un valore di circa 3 euro della scorsa ottava a 5 euro circa. La corsa al rialzo ha tuttavia spinto nuovamente in zona di ipercomprato i principali oscillatori grafici, alimentando i timori che dai nuovi record possa avviarsi una pausa corroborante. Flessioni verso area 4 non modificherebbero la struttura spiccatamente rialzista di breve. Sotto questo riferimento rischio di discese verso area 3, ora riferimento determinante nel medio lungo termine.

loading...

Portafoglio
0 Titoli
0.00 € Valore tot
0.00% Var %
Listino Personale
0
Titoli presenti nel tuo listino
Notifiche
0
Notifiche attive
Dati forniti da  vwd group Italia  - Fonte dati: Borsa Italiana e Mercati Internazionali