La prima pagina di oggi

loading...

Milano, 21 novembre 2019: Nexi, Recordati, Safilo Group

Forte rialzo mercoledi' per NEXI che ha confermato con un comunicato le odierne indiscrezioni del Messaggero secondo cui "sono stati avviati negli scorsi giorni contatti preliminari per valutare eventuali operazioni volte ad estendere la partnership già esistente tra Nexi e Intesa San Paolo". Viene pero' smentita "la notizia secondo cui l’ipotetica operazione possa contemplare una partecipazione azionaria nel capitale di Nexi pari al 30-40%". Anche Intesa ha confermato l'avvio di contatti preliminari con Nexi, precisando che "eventuali operazioni non configurerebbero per Intesa Sanpaolo obblighi di promozione di un'Offerta Pubblica di Acquisto". Il Messaggero stamattina ha scritto che il gruppo dei pagamenti digitali sta trattando con Intesa Sanpaolo l'ingresso di quest'ultima nell'azionariato con il 30-40 per cento (diverrebbe quindi un azionista di riferimento di Nexi, attualmente Mercury ha il 60%) in cambio del conferimento della propria divisione acquiring (accettazione delle carte in pagamento). Il titolo ha inviato un segnale di forza superando in area 9,60 il lato alto del canale ribassista che parte dal top di settembre. Questo canale ha la caratteristiche di un "flag", figura di continuazione del rialzo precedente che potrebbe quindi riprendere con obiettivi sui massimi di agosto a 10,08 circa. Resistenza successiva a 10,70 euro. Solo sotto 9,40 rischio di test a 9,18 euro della linea che sale dai minimi di maggio.
Ottima performance ieri per RECORDATI, +2,95% a 38,09 euro, in scia alle indiscrezioni de Il Tempo. Il quotidiano ha riferito di un incontro avvenuto martedì al Senato con esponenti di 13 aziende farmaceutiche italiane: i produttori avrebbero chiesto un quadro regolatorio più stabile per mantenere la produzione nel Paese, citando le ottime prospettive di crescita soprattutto per quanto riguarda i mercati esteri (esportazioni 2018 +4,7%, nel primo semestre 2019 +28%). Recordati ha chiuso il terzo trimestre 2019 con ricavi in progresso del 12,6% a/a, EBITDA +8,6%, utile netto a 79,4 milioni di euro da 73,68 nello stesso periodo dell'anno scorso. Confermati i target 2019. L'analisi del grafico di Recordati evidenzia il movimento laterale in essere da inizio ottobre. L'eventuale superamento di 38,70/38,80 euro decreterebbe l'uscita al rialzo dalla fascia e il completamento del potenziale testa e spalle rialzista in formazione da metà ottobre con obiettivo sul massimo storico di fine agosto a 41,06. Discese sotto 36,30/36,40 determinerebbero invece il completamento del potenziale T&S ribassista in formazione da metà giugno, operazione che anticiperebbe una correzione consistente (primo obiettivo a 33,38, minimo di maggio).
SAFILO GROUP (+6,86% ieri) estende il rally partito una settimana fa (oltre +35% da allora) dopo l'uscita dei risultati del terzo trimestre (ricavi +2,2% a/a, utile industriale lordo al netto dell'IFRS16 +3,7%) e l'annuncio del nuovo piano industriale che sarà presentato l'11 dicembre prossimo. Il titolo è riuscito ad accelerare al rialzo dopo la rottura a 1,15 circa della linea che scendeva dai top di maggio e del massimo di ottobre, inviando un segnale di forza che potrebbe gettare le basi per un tentativo di inversione del precedente trend ribassista (in atto dai massimi del 2014). Target in prima battuta a 1,408, gap lasciato aperto lo scorso 3 dicembre e lato superiore del canale che sale dai minimi di aprile. Oltre questo limite atteso il test di quota 1,65, massimo del 29 novembre 2018. Il ritorno sotto quota 1,14 negherebbe il recente segnale di forza aprendo la strada al test dei supporti a 0,94 poi fino a quota 0,84.

loading...

Portafoglio
0 Titoli
0.00 € Valore tot
0.00% Var %
Listino Personale
0
Titoli presenti nel tuo listino
Notifiche
0
Notifiche attive
Dati forniti da vwd group Italia - Fonte dati: Borsa Italiana e Mercati Internazionali