Magazine
Quotidiani digitali
La prima pagina di oggi

Autostrade Merid

ISIN IT0000084043

Crea notifica Crea notifica
28.5 Prezzo
(Valuta in EUR)
  • -0.2
  • -0.7%
Variazione
28.7 Chiusura precedente
28.9 Apertura
28.9 Massimo
27.8 Minimo
10 Numero contratti
+47.64% Var% inizio anno
17.8 - 31.1
Variazione anno in corso

22 ottobre 2021 ore 14:46 Mercato aperto. Dati ritardati di 20 min.

Profilo società

La società in sintesi

Autostrade Meridionali gestisce in concessione la tratta autostradale A3 Napoli-Pompei-Salerno e fa capo al gruppo Atlantia, sulla base della Convenzione Unica stipulata con la Concedente ANAS. La concessione prevede la costruzione, gestione, mantenimento e ripristino dell’autostrada, e l'attività è articolata nelle operazioni di esazione, manutenzione e costruzione delle opere necessarie a garantire la sicurezza del traffico su tale tratta. La A3 ha una lunghezza totale di 51,6 km e comprende 6 gallerie (per complessivi 2,51 km), 13 viadotti (per complessivi 5,7 km) e 14 stazioni con 77 porte di ingresso (40 porte manuali e 37 porte automatiche). Sulla tratta autostradale sono presenti 3 aree di servizio distribuite mediamente ogni 25 km, gestite in regime di subconcessione per i servizi carburanti, ristorazione, etc. In base a quanto stabilito dalla Convenzione, la società è tenuta al pagamento di un canone annuo del 2,4% sui proventi netti da pedaggio, oltre a dover corrispondere un canone annuo nella misura del 5% dei proventi riscossi in relazione alle subconcessioni accordate e ad altre attività collaterali. A fronte dello svolgimento di tutte le attività previste in Convenzione, la società percepisce gli introiti da pedaggio pagati dagli utenti. Le tariffe dei pedaggi sono state annualmente adeguate, nel periodo di vigenza della concessione, sulla base della formula tariffaria stabilita dal CIPE ed inserita nella Convenzione. Il 20 dicembre 2012, il concedente Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in vista della scadenza della Convenzione di Concessione (scaduta il 31/12/2012) e in linea con quanto previsto dall'art. 5 della Convenzione stessa, aveva disposto alla società Autostrade Meridionali di proseguire, a partire dal 1 gennaio 2013, nella gestione della Concessione secondo i termini e le modalità previste dalla Convenzione stessa, in attesa del perfezionamento del subentro nella Concessione della A/3 Napoli Salerno del nuovo concessionario che sarà individuato in esito della gara per la riassegnazione della concessione della attività di manutenzione e gestione della tratta, il cui bando è stato pubblicato dall’ANAS il 10 agosto 2012 sulla Gazzetta Ufficiale. L’8 ottobre 2012 Autostrade Meridionali aveva presentato all’Anas la propria richiesta di ammissione alla gara in oggetto.Alla scadenza della concessione, tutte le opere autostradali realizzate (i cosiddetti “beni devolvibili”) devono essere gratuitamente trasferite in buono stato al Concedente che provvede al trasferimento al nuovo concessionario, salvo il caso delle opere realizzate per le quali è previsto il pagamento di un indennizzo (“diritto di subentro”), da pagarsi al concessionario uscente contestualmente al trasferimento della concessione. Nel 2015 è stato nominato il RUP ed è stata costituita la commissione deputata allo svolgimento della gara per l’individuazione del nuovo concessionario previo svolgimento della fase di prequalifica dei concorrenti che hanno chiesto di partecipare alla gara (nel febbraio 2015 Autostrade Meridionali ha ricevuto la lettera di invito trasmessa agli operatori economici prequalificati). Dopo la gara di appalto della primavera 2016, dove per irregolarità sono stati esclusi entrambi i concorrenti. Il Consiglio di Stato dopo l’udienza tenutasi il 27 giugno 2017 e con ordinanza pubblicata in data 17 novembre 2017, ha dichiarato competente a decidere la controversia il TAR Campania che ha fissato l’udienza di discussione di Autostrade Meridionali per il 23 maggio 2018.In data 11/7/2018 il TAR della Campania ha confermato l’esclusione di entrambi i concorrenti. Il 4/2/2020 il Consorzio Stabile SIS ha conseguito il maggior punteggio nella gara di appalto di 100/100, tuttavia Autostrade Meridionali ha presentato ricorso al TAR Campania avverso al provvedimento di aggiudicazione in favore del Consorzio SIS, che il 21/10/2020 ha rigettato. In data 29/7/2021 il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) ha stipulato il contratto di concessione con il Consorzio stabile SIS, l’efficacia di tale contratto è subordinata alla registrazione della Corte dei Conti e alla corresponsione del valore di subentro a favore del concessionario uscente (Autostrade Meridionali) entro 60 giorni. Autostrade Meridionali si riserva di intraprendere nuove eventuali iniziative al riguardo.

Approfondisci

loading...

Portafoglio
0 Titoli
0.00 € Valore tot
0.00% Var %
Listino Personale
0
Titoli presenti nel tuo listino
Notifiche
0
Notifiche attive
Mercati+

Mercati+

L’innovativo servizio
de Il Sole 24 Ore dedicato ai risparmiatori

Abbonati a soli 0,50€ a settimanaAbbonati a soli 0,50€ a settimana
  • Novità Analisi, scenari e approfondimenti

  • Dati in tempo reale

  • Notifiche personalizzate

  • Portafoglio virtuale

  • Analisi tecnica e grafico avanzato

Dati odierni

Ultimo28.5
Data/Ora13:40
Apertura28.9
Var%-0.7%
Qta Ultimo5
Volumi615
N.contratti10
Controvalore (in migliaia)17
Quantità acquisto143
Prezzo acquisto28
Prezzo vendita28.5
Quantità vendita44
Minimo odierno27.8
Ora Minimo12:43
Massimo odierno28.9
Ora massimo09:02
Chiusura28.4
Riferimento odierno-
Ufficiale odierno28.5479
Riferimento precedente28.7
Ufficiale precedente28.7
Var% Ape / Rif. prec.0.7
Fase di mercatoNEG

Dati anagrafici

EmittenteAutostrade Meridionali
Codice ISINIT0000084043
MercatoMilano
Sottostante indiceFTSE IT All share
SegmentoMTA 1
SettoreProdotti e servizi industriali
ValutaEUR
Lotto minimo1
Data Collocamento-
Azioni in circolazione4375000
Dividendo0.5
Data Dividendo12/04/2021
TickerAUTME

Dati storici

Minimo anno17.8
Data minimo anno27/01/2021
Massimo anno31.1
Data massimo anno15/06/2021
Minimo anno precedente15.4
Massimo anno precedente28.8
Quotazione inizio anno19.1
Variazione inizio anno+47.64%
Minimo ultimi 10 anni12.82
Massimo ultimi 10 anni34.8
Performance a 1 mese+2.14%
Performance a 3 mesi-2.05%
Performance a 6 mesi+7.49%
Performance a 1 anno+64.94%
Capitalizzazione (mln)-
Utile per azione0.921
Yield4.79

loading...

Dati forniti da  Infront Italia  - Fonte dati: Borsa Italiana e Mercati Internazionali