Magazine
Quotidiani digitali
Quotidiani digitali
La prima pagina di oggi

Terna TAH

ISIN IT0003242622

Crea notifica Crea notifica
7.258 Prezzo
(Valuta in EUR)
  • n.d.
  • 0%
Variazione
7.412 Chiusura precedente
n.d. Apertura
7.258 Massimo
7.258 Minimo
1 Numero contratti
n.d. Var% inizio anno
n.d. - n.d.
Variazione anno in corso

06 febbraio 2023 ore 04:20 Mercato chiuso. Dati ritardati di 20 min.

Profilo società

La società in sintesi

Terna – Rete Elettrica Nazionale opera nel settore della trasmissione dell’energia elettrica; è il primo operatore indipendente in Europa e tra i principali al mondo per chilometri di linee elettriche gestiti. Il gruppo è proprietario della Rete di Trasmissione nazionale italiana dell’elettricità in alta e altissima tensione e gestisce 75.000 Km di linee al 30 giugno 2022. Il gruppo possiede in Italia le infrastrutture elettriche in alta e altissima tensione (AT e AAT) che costituiscono la Rete di Trasmissione Nazionale (RTN), ovvero quella parte del sistema elettrico che si colloca tra la produzione/importazione dell’energia e la distribuzione della stessa, ed è responsabile e concessionario delle attività di trasmissione e dispacciamento dell’energia elettrica sulla rete ad alta tensione e delle attività di sviluppo e manutenzione della RTN. Gli elementi costitutivi della rete sono: i trasformatori di AAT (altissima tensione) che prelevano l’energia dalle centrali elettriche nazionali o dai punti di confine per l’energia importata; le linee di alta e di altissima tensione che trasportano l’energia; le stazioni di trasformazione che cedono l’energia alle società di distribuzione (che portano l’energia elettrica agli utenti). Il gruppo svolge le attività di esercizio, manutenzione e sviluppo della rete, al fine di consentire il trasporto dell’energia elettrica dagli impianti di produzione, o dai punti di interconnessione con le reti estere (nel caso di energia elettrica importata), sino ai punti di interconnessione con le reti di distribuzione e/o ai punti di prelievo dei clienti finali direttamente connessi con la RTN. Terna delibera ed esegue gli interventi di sviluppo della RTN sulla base di un piano decennale approvato ogni anno dal Ministero dello Sviluppo Economico. Inoltre in Italia il gruppo offre anche servizi ad altri operatori del settore elettrico (sia del gruppo Enel, sia terzi) legati alle proprie competenze nel campo della progettazione, realizzazione, esercizio e manutenzione delle infrastrutture in AT e AAT e al telecontrollo di reti tecnologiche distribuite sul territorio, nonché servizi nel campo delle telecomunicazioni (principalmente locazione di infrastrutture o spazi per l’installazione di apparecchiature di telecomunicazioni, nell’appoggio di fibra ottica su infrastrutture di proprietà e nell’attività di manutenzione e sviluppo). Il gruppo gestisce in sicurezza la RTN e ha la responsabilità (365 giorni l’anno, 24 ore su 24), della trasmissione e del dispacciamento dell’energia e quindi della gestione in sicurezza dell’equilibrio tra la domanda e l’offerta di energia elettrica in Italia. Fornisce inoltre servizi in regime di concessione e ne garantisce la sicurezza, la qualità e l’economicità e assicura parità di condizioni di accesso a tutti gli utenti delle reti. Terna Plus è la società responsabile dello sviluppo dei nuovi business nel mondo.

Approfondisci

Ultime notizie

Profilo societario

Sede legale

Viale Egidio Galbani, 70   00156   Roma   Italia
Tel: 06 83138111
Fax: 06 83138317
E-mail: omar.albayaty@terna.it
www.terna.it


Fatturato (in Euro) 1.297.800
Reddito netto (in Euro) 398.100
Capitalizzazione (in Euro)
Numero dipendenti (2022) 5.228

La società in sintesi

Terna – Rete Elettrica Nazionale opera nel settore della trasmissione dell’energia elettrica; è il primo operatore indipendente in Europa e tra i principali al mondo per chilometri di linee elettriche gestiti. Il gruppo è proprietario della Rete di Trasmissione nazionale italiana dell’elettricità in alta e altissima tensione e gestisce 75.000 Km di linee al 30 giugno 2022. Il gruppo possiede in Italia le infrastrutture elettriche in alta e altissima tensione (AT e AAT) che costituiscono la Rete di Trasmissione Nazionale (RTN), ovvero quella parte del sistema elettrico che si colloca tra la pro

Azioni

ORDINARIE2.009.992.000
Totale2.009.992.000

Principali azionisti

Azioni proprie0.22
Cdp Reti (1)29.85
Mercato69.93

loading...

Portafoglio
0 Titoli
0.00 € Valore tot
0.00% Var %
Listino Personale
0
Titoli presenti nel tuo listino
Notifiche
0
Notifiche attive

Dati di bilancio

EBIT

Posizione finanziaria netta

Ricavi

Utile netto

Sintesi del bilancio consolidato (migliaia EUR)
30/6/202230/6/202131/12/202131/12/2020
RICAVI DELLE VENDITE E DELLE PRESTAZIONI1.297.8001.216.6002.534.5002.377.500
EBITDA946.900909.9001.854.8001.811.000
EBIT607.400584.4001.200.4001.176.600
RISULTATO DI PERTINENZA DEL GRUPPO398.100384.600789.400785.500
RISULTATO NETTO400.600386.000790.800795.300
Cash Flow [Utile + Ammortamenti]740.000712.0001.446.8001.421.000
PATRIMONIO NETTO COMPLESSIVO5.882.1004.475.8004.713.0004.415.800
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA-9.059.100-9.777.000-10.004.100-9.266.800

Commento

RISULTATI AL 30 GIUGNO 2022 - Risultati positivi per Terna nel primo semestre 2022. I ricavi complessivi sono saliti del 5,9% a 1.330,8 milioni (e i soli ricavi caratteristici del 6,7% a 1.297,8 milioni mentre gli altri proventi sono scesi del 17,7% a 33,1 milioni), in presenza in Italia di ricavi delle attività regolate in crescita del 5,5% a 1.153,6 milioni grazie all’incremento della RAB al netto della riduzione del WACC riconosciuto per il 2022. I ricavi non regolati sono saliti del 9% a 177,2 milioni soprattutto grazie all’apporto del gruppo LT, mentre non sono presenti ricavi all’estero (0,3 milioni nel primo semestre 2021). I costi operativi nel complesso sono aumentati in misura più che proporzionale al trend dei ricavi; in particolare i costi per consumi di materie prime sono saliti del 9,6% a 97,5 milioni e le spese per il personale del 13,2% a 166,8 milioni (al 30/6/2022 i dipendenti del gruppo erano 5.315, con un incremento di 179 unità rispetto a fine 2021 per la copertura dei fabbisogni necessari alla realizzazione del piano di investimenti previsto dal Piano Industriale 2021 – 2025). Il costo per servizi e beni di terzi è aumentato del 13,2% a 106,4 milioni mentre gli altri costi, meno rilevanti, sono scesi del 19,4% a 13,3 milioni. Nel complesso l’ebitda è aumentato del 4,1% a 946,9 milioni, trainato dai risultati delle attività regolate. Dopo ammortamenti e svalutazioni passati da 325,5 a 339,5 milioni, l’ebit è salito del 3,9% a 607,4 milioni. Gli oneri fina

RISULTATI DEI PRINCIPALI CONCORRENTI
(mn euro)FatturatoUtile
31/12/202131/12/202031/12/202131/12/2020
Red Electrica1.9531.985,7680,6621,2
National Grid (mn £)(31/3/2021 e 2020)19.62214.7792.3531.640
Redes Energeticas Nacionais (REN)565,1563,297,2109,2
Enagas975,71.053,6403,8444
Snam3.2852.7351.4961.101

loading...

Ultime notizie

Mercati+
Mercati+ e il quotidiano digitale del Sabato con Plus24Tutta l’informazione premium de Il Sole 24 Ore dedicata ai risparmiatoriProva subito a solo 1€ al meseProva subito a solo 1€ al mese
  • Analisi, scenari e approfondimenti
  • Rubriche e blog premium
  • Dati in tempo reale
  • Notifiche personalizzate
  • Portafoglio virtuale
  • Novità Ogni sabato, l’accesso al quotidiano digitale con l’inserto Plus24
Dati forniti da  Infront Italia  - Fonte dati: Borsa Italiana e Mercati Internazionali