La prima pagina di oggi

loading...

Toscana Aeroporti

ISIN IT0000214293

Crea notifica Crea notifica
13.15 Prezzo
(Valuta in EUR)
  • 0.2
  • +1.54%
Variazione
12.95 Chiusura precedente
12.8 Apertura
13.15 Massimo
12.8 Minimo
6 Numero contratti
-22.99% Var% inizio anno
9.38 - 19.25
Variazione anno in corso

23 settembre 2020 ore 22:03 Mercato chiuso. Dati ritardati di 20 min.

Profilo società

La società in sintesi

Toscana Aeroporti è la società di gestione degli scali aeroportuali di Firenze e Pisa. Nasce l’1 giugno 2015 dalla fusione di AdF – Aeroporto di Firenze (società di gestione dello scalo A. Vespucci di Firenze) nella SAT - Società Aeroporto Toscano (società di gestione dello scalo G. Galilei di Pisa), la quale ha conseguentemente mutato la denominazione in Toscana Aeroporti. L’Aeroporto “Amerigo Vespucci” di Firenze occupa un’area di circa 115 ettari, situata fra l’autostrada Firenze - Mare e la zona di Castello (a 4 km dal centro cittadino e a 10 da Prato); l’Aeroporto “Galileo Galilei” di Pisa è situato sull’area dell’ex aeroporto militare di San Giusto. L’Aeroporto di Pisa svolge attività di “aviation” (attività di gestione e sviluppo delle infrastrutture aeroportuali e attività di “handling”, cioè servizi di assistenza a terra) e di “non aviation” svolte o in regime di subconcessione a terzi (ristorazione, attività commerciale di vendita al dettaglio, autonoleggio, backoffice, magazzinaggio, assistenza al traffico aereo, autolavaggio, stazione di servizio carburanti e cambio valute) oppure in regime di concessione diretta (gestione degli spazi pubblicitari, gestione dei parcheggi, gestione del Business Center, Welcome Desk e Sala VIP, biglietteria aerea, agenzia merci).La Convenzione per l’Affidamento quarantennale della gestione totale dell'Aeroporto di Pisa, sottoscritta nel 2006 con l’ENAC, scadrà il 6 dicembre 2046. La gestione dei servizi aeroportuali dell’aeroporto di Firenze, in concessione dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione fino al 10 febbraio 2043, comprende sia attività aeronautiche sia attività non aeronautiche. Le prime includono i servizi di assistenza a terra (handling) prestati alle compagnie aeree (assistenza amministrativa a terra e servizi di carico; assistenza ai passeggeri; assistenza bagagli; assistenza merci e posta; assistenza operazioni in rampa; assistenza per la pulizia e i servizi all'aereo; servizio di handling per l'aviazione generale), i diritti aeroportuali (diritti di approdo; di partenza e di sosta o ricovero per gli aerei; diritti di imbarco per i passeggeri; tassa di imbarco/sbarco merci) e i diritti relativi ai servizi di sicurezza dei passeggeri, del bagaglio a mano e di quello da stiva (determinati in misura fissa e dovuti direttamente dalla compagnia aerea). Le attività non aeronautiche comprendono la subconcessione di aree agli autonoleggiatori, alla società di ristorazione e agli operatori commerciali per l'apertura, all'interno dell'aerostazione, di negozi e attività aperti al pubblico, sul cui fatturato la società percepisce una percentuale; le subconcessioni per l’affidamento a terzi di alcune attività aeronautiche (movimentazione delle merci, catering a bordo, rifornimento di combustibile agli aerei, gestione dell'aviazione generale e l’uso dei banchi check-in attrezzati); l’affitto di aree e locali (principalmente gli spazi all'interno dell'aeroporto affittati alle compagnie aeree a uso uffici, alla banca operativa nell’aeroporto e alla società di gestione dei servizi di catering a bordo degli aeromobili); la biglietteria e la sala VIP; la pubblicità (vendita diretta e indiretta di spazi pubblicitari a terzi).

Approfondisci
Dati forniti da vwd group Italia - Fonte dati: Borsa Italiana e Mercati Internazionali

Video più visti