Magazine
Quotidiani digitali
La prima pagina di oggi

Italian Wine Brands

ISIN IT0005075764

Crea notifica Crea notifica
21.5 Prezzo
(Valuta in EUR)
  • 0.1
  • +0.47%
Variazione
21.4 Chiusura precedente
21.6 Apertura
21.6 Massimo
20.7 Minimo
82 Numero contratti
+11.17% Var% inizio anno
16.74 - 22.4
Variazione anno in corso

29 maggio 2024 ore 23:19 Mercato chiuso. Dati ritardati di 20 min.

Profilo società

La società in sintesi

Il gruppo Italian Wine Brands è un operatore di riferimento nella produzione e distribuzione di vini. Le vendite sono realizzate a livello internazionale attraverso un portafoglio di marchi di proprietà, e l’attività è articolata in tre differenti linee di business: wholesale, distance selling e Ho.Re.Ca. La divisione wholesale ha come clienti gli operatori del settore, come le maggiori catene della grande distribuzione organizzata, monopoli statali e traditional trade. La divisione distance selling distribuisce direttamente a milioni di clienti privati europei i propri vini, attraverso i canali web (primo operatore italiano), direct mailing e teleselling. Il canale Ho.Re.ca. è attivo dal 2021, in particolare negli Stati Uniti e nel Regno Unito, a seguito dell’acquisizione di Enoitalia. La materia prima viene conferita da una rete di produttori che vanno dal Piemonte alla Puglia, passando dal Veneto e dalla Toscana, alle isole maggiori (Sicilia e Sardegna). Il gruppo dispone di 5 cantine di proprietà, situate a Diano d’Alba (CN), Torricella (TA), Calmasino (VR), Montebello (VI) e Cetona (SI), oltre a 8 linee di imbottigliamento di cui 1 a Diano d’Alba, 3 a Montebello e 4 a Calmasino. Tra i prodotti di punta ci sono i vini italiani, come il Barolo, il Prosecco, i rossi di Toscana, e quelli del sud, come il Primitivo di Manduria. L’offerta ai clienti privati è completata con prodotti alimentari, olio di oliva a marchio “Terre dei Gigli” e con il caffè espresso a marchio “Italian Art Cafè”.

Approfondisci

Ultime notizie

Profilo societario

Sede legale

Viale Abruzzi, 94   20131   Milano   Italia
Tel: 02 30516516
Fax:
E-mail: investors@italianwinebrands.it
www.italianwinebrands.it


Fatturato (in Euro) 429.127
Reddito netto (in Euro) 16.300
Capitalizzazione (in Euro)
Numero dipendenti (2023) 380

La società in sintesi

Il gruppo Italian Wine Brands è un operatore di riferimento nella produzione e distribuzione di vini. Le vendite sono realizzate a livello internazionale attraverso un portafoglio di marchi di proprietà, e l’attività è articolata in tre differenti linee di business: wholesale, distance selling e Ho.Re.Ca. La divisione wholesale ha come clienti gli operatori del settore, come le maggiori catene della grande distribuzione organizzata, monopoli statali e traditional trade. La divisione distance selling distribuisce direttamente a milioni di clienti privati europei i propri vini, attraverso i cana

Azioni

ORDINARIE9.459.983
Totale9.459.983

Principali azionisti

Azioni proprie0.75
Gruppo Pizzolo Srl14.80
Mercato71.65
Otus Capital Management Ltd (gestione risparmio)5.70
Provinco Srl7.10

loading...

Portafoglio
0 Titoli
0.00 € Valore tot
0.00% Var %
Listino Personale
0
Titoli presenti nel tuo listino
��������tUл�:���p���EM��@U11w���nw�v��0���0�0h6���V{������b��_��Ԥ�HTeڊ|K�U���$O!��=L�O���Cݦ� ����@�rlyټ�t��Wh@X�lJ�Go:Z:ړ(<"dDȄ7G ͜�-��_̌��T������Yfu���8

Dati di bilancio

Sintesi del bilancio consolidato (migliaia EUR)
31/12/202331/12/202231/12/202131/12/2020
RICAVI DELLE VENDITE E DELLE PRESTAZIONI429.127390.654313.227204.311
EBITDA40.96229.73531.00923.604
EBIT27.37219.21322.90918.218
RISULTATO DI PERTINENZA DEL GRUPPO16.30011.24214.53714.193
RISULTATO NETTO16.45811.03314.53714.193
Cash Flow [Utile + Ammortamenti]28.42320.69921.48518.153
PATRIMONIO NETTO COMPLESSIVO209.490193.315159.954104.520
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA-115.932-146.547-121.256-10.333

Commento

RISULTATI 2022 – Ricavi in crescita ma margini in calo per Italian Wine Brands nell’esercizio 2022. I ricavi caratteristici sono infatti saliti del 24,7% a 390,7 milioni, e gli altri proventi, sebbene poco rilevanti, sono più che raddoppiati da 2,7 a 5,5 milioni. La variazione positiva delle rimanenze si è ridotta da 13,3 milioni a soli 610.000 euro. I costi per consumi di materie prime sono aumentati in linea con il fatturato (+24,8% a 271,8 milioni), mentre molto più accentuata è stata la crescita del costo del personale (+42,5% a 21,8 milioni, in presenza del resto di un numero di dipendenti passato da 328 a 373 unità). I costi per servizi sono aumentati solo dell’11,2% a 71,4 milioni, mentre gli altri costi operativi, poco rilevanti, sono però più che raddoppiati da 1,01 a 2,1 milioni. Ne è complessivamente derivato un ebitda di 29,7 milioni (-4,1%). Dopo ammortamenti in aumento da 6,9 a 9,7 milioni (le svalutazioni sono invece passate da 1,2 milioni a 803.000 euro), l’ebit si è ridotto del 16,1% a 19,2 milioni. Il saldo negativo della gestione finanziaria è peggiorato da 3,9 a 5,5 milioni; d’altra parte, a seguito delle acquisizioni effettuate (con esborsi complessivi per 33 milioni), al 31/12/2022 l’indebitamento finanziario del gruppo ammontava a 146,5 milioni, a fronte di 121,3 milioni a fine 2021. Così l’utile ante imposte è sceso del 27,8% a 13,7 milioni e, dopo imposte per 2,7 milioni (tax rate in diminuzione dal 23,4% al 19,4%) e l’imputazione a terzi di una quot

RISULTATI DEI PRINCIPALI CONCORRENTI
(mn euro)FatturatoUtile
31/12/202231/12/202131/12/202231/12/2021
Masi Agricola74,766,44,45,4

loading...

Ultime notizie

Mercati+
Tutto il sito, il quotidiano digitale del Sabato con Plus24 e l’accesso ai dati in tempo realeTutta l’informazione premium de Il Sole 24 Ore dedicata ai risparmiatoriProva subito
  • Tutti gli articoli de ilsole24ore.com
  • Gli approfondimenti di 24+
  • Ogni sabato, l’accesso al quotidiano digitale con l’inserto Plus24
  • Dati di borsa in tempo reale
  • Portafoglio virtuale e alert personalizzati